L’arte del corpo nella cura

a cura di Elena Molon

La professione infermieristica vede il corpo come principale protagonista. È il corpo dell’assistito il fine e il situs laboris, è il corpo dell’infermiere il mezzo.

Della revisione della letteratura si osserva che, mentre nella pratica dell’infermiere il lavoro fisico è essenziale ed intenso, nella formazione si dedica poca attenzione alla preparazione del corpo degli studenti, un corpo che entra in contatto con quello degli assistiti non solo per la somministrazione della terapia, ma anche in uno scambio empatico fondamentale allo stabilirsi di una relazione di fiducia e affidamento. La scarsa attenzione data al corpo dello studente infermiere durante la formazione, fa sì che lo studente non percepisca l’importanza di questa componente nella professione che andrà ad intraprendere e non dedichi del tempo alla sua cura e salute anche al fuori del corso di studi.

Questo progetto vuole offrire un laboratorio che mette il corpo in primo piano coinvolgendolo in un’esperienza che ha un duplice intento: da un lato un training fisico per esplorare i suoi processi di movimento, sviluppare elasticità, armonia, forza e potenza; dall’altro un percorso artistico nella danza, nel movimento creativo e nella ricerca somatica finalizzato ad investigare la propria sensibilità, l’espressività e creatività, e a sperimentare modi diversi di entrare in contatto con il corpo degli altri attraverso la conoscenza più approfondita con il proprio.

 


 

Elena Molon completa la sua formazione di danzatrice e insegnante di danza classica con Mariaberica Dalla Vecchia, segretaria dell’Associazione dei Docenti facenti riferimento all’Academie PRINCESSE GRACE di Montecarlo.

Si perfeziona appropriandosi della tecnica Balanchine, attraverso specifici seminari per danzatori e insegnanti tenuti da Suki Schorer, e attraverso aggiornamenti con altri insegnanti, tra cui Rossella Rossi, danzatrice presso il Teatro dell’Opera di Dresda, Christine Sturnik, danzatrice per Maurice Bejart, Wayne Byrne.

Amplia la sua qualifica come danzatrice di danza contemporanea con la frequenza dell’Accademia M,A,&S di Milano.

Aggiornamenti con: DV8, Jasmin Vardimon, Diane Madden, David Hernandez, Susanne Linke, Mathilde Monnier, Emio Greco, Jeremy Nelson, Mariah Maloney, Inaki Azpillaga, Ariella Vidach, Abbondanza-Bertoni, e molti altri.

TBA